Foresta di querce da sughero | Amorim Cork Flooring

Foresta di querce da sughero

La casa degli alberi più generosi

La foresta di querce da sughero, o Montado come viene chiamata in portoghese, è un importante pilastro ambientale, sociale ed economico nei paesi mediterranei.
Le foreste di querce da sughero occupano una superficie stimata di oltre 2,1 milioni di ettari nel bacino del Mediterraneo occidentale. Circa il 90% della superficie si trova in Portogallo, Spagna, Marocco e Algeria. Da tutte le foreste di querce da sughero vengono raccolte circa 200 000 tonnellate di sughero all'anno. Il Portogallo, che ha un terzo della superficie totale di querce da sughero, è il più grande produttore, essendo responsabile del 50% della produzione mondiale di sughero.

2.1 milioni di ettari

le foreste di querce da sughero occupano una superficie stimata di 2.1 ettari

90% della foresta di querce da sughero del mondo

si trova in Portogallo, Spagna, Algeria e Marocco.

200.000 tonnellate di sughero

vengono raccolte ogni anno

Curiosità

Lo sapevi che i processi di produzione del sughero sono sostenibili?


Uno studio sviluppato da EY nel 2019 ha concluso che l'impronta di carbonio dell'attività e della catena del valore di Corticeira Amorim nel 2018 era di 274 481 tonnellate di CO₂.
 

Qual è la produzione mondiale di sughero?

La produzione mondiale di sughero è di 200 000 tonnellate all'anno, il 54% delle quali proviene dal Portogallo.

Quanto sono importanti le foreste di quercia da sughero?

Le foreste di querce da sughero contribuiscono alla conservazione della biodiversità e alla sopravvivenza di molte specie animali autoctone, alcune delle quali sono a rischio di estinzione. Altrettanto importante è la loro capacità di assorbire CO2, nella regolazione del ciclo idrologico e nel contenimento della desertificazione ambientale e sociale.
Le foreste di querce da sughero formano paesaggi culturali, cioè sistemi che sono il risultato dell'azione umana dall'uso di varie risorse: il sughero, il frutto per l'alimentazione animale, i pascoli e le colture agricole. Secondo il WWF - World Wild Fund for Nature, oltre centomila persone nell'Europa meridionale e nell'Africa settentrionale dipendono direttamente e indirettamente da queste foreste
 

Perché le foreste da quercia da sughero hanno una naturale resistenza al fuoco?

Grazie alle proprietà termiche di combustione del sughero, le querce da sughero sono più resistenti al fuoco rispetto agli altri alberi. La combustione lenta del sughero lo rende un ritardante naturale del fuoco, formando una barriera contro gli incendi. La sua combustione non rilascia fumo o gas tossici.

Quanto sono importanti le foreste di quercia da sughero per preservare le varie forme di vita?

Le foreste di quercia da sughero sono alla base di uno dei 35 ecosistemi più importanti al mondo per la conservazione della biodiversità, alla pari di Amazonia, la Savana africana e il Borneo. Sono l'habitat naturale per le 135 specie vegetali e oltre 200 specie animali - tra cui 160 tipi di uccelli, 37 di mammiferi (in Portogallo, ospita il 60% dei mammiferi del paese) e 24 di rettili e anfibi. Tra gli animali delle foreste di quercia da sughero ci sono alcuni che rischiano di estinguersi, come la lince iberica, la specie felina più minacciata del mondo e il carnivoro più minacciato in Europa.

Quali specie in via di estinzione dipendono dalla foresta di querce da sughero?

La specie più minacciata è la lince iberica, che si trova solo in Portogallo e Spagna e considerata in pericolo critico. Secondo il WWF - World Wild Fund for Nature, il numero totale di linci iberiche sopravvissute in questi due paesi è inferiore a 150 individui. Tra le specie in via di estinzione del bacino del Mediterraneo, le foreste di quercia da sughero ospitano anche l'aquila imperiale iberica (Portogallo e Spagna), l'avvoltoio nero e la cicogna nera (entrambe in Spagna) ed il Cervo barbaro (Tunisia e Algeria).

Oltre al sughero, quali altre attività rendono vitali le foreste di quercia da sughero?

Oltre a costitutire un ecosistema naturale unico al mondo, le foreste di quercia da sughero rendono fattibile una vasta gamma di attività agricole, forestali, di scrutamine, di caccia e di attività economiche: la raccolta di piante medicinali e di funghi, la produzione di miele e cera d'api, la produzione di carbone, la caccia, l'allevamento del bestiame, birdwatching, il turismo e l'equitazione. Essa dà inoltre luogo alla creazione di prodotti alimentari certificati dall'Unione europea.
Nei sette paesi mediterranei produttori di sughero, oltre centomila posti di lavoro diretti ed indiretti sono creati dall'indotto dell'industria del sughero

Un'attività che attraversa le generazioni

raccogliere

Amorim Cork Flooring utilizza piccoli file di testo, cookie, per creare un'esperienza ottimizzata durante l'utilizzo del nostro sito Web. Facendo clic su "Invia" acconsenti all'uso dei cookie dal nostro sito Web nel tuo computer e dispositivo mobile.

Consulta la nostra Informativa sulla privacy qui.